Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.

petrini_p.jpg

Un sottile disagio può pervadere chi si trova a introdurre un discorso sull'arte medica senza averne il titolo accademico: quasi a voler penetrare in un luogo in cui non si ha autorizzazione alcuna, se non quella di una quarantennale pratica professionale a confronto in simultanea con entrambe le prospettive, quella del medico e quella del paziente. Eppure al di là di una legittimazione che derivi da un sapere scientifico e da una specifica professione, il rapporto tra questi tre termini - il paziente, il medico e l'arte della cura - chiama in causa ogni uomo e ogni donna. Il diventare un malato e quindi un "paziente", è una possibilità che appartiene alla natura umana, in quanto mortale e vulnerabile1.

 

1 Cfr. Gensabella Furnari M., Prefazione, in Id. (a cura), Il paziente il medico e l'arte della cura, Rubbettino, Soveria Mannelli 2005, p. 5

... 

scarica l'intero intervento: pdf Petrini_it.pdf pdf

scarica presentazione PowerPoint: pdf Petrini_ppt.pdf

Documenti più scaricati

United World Project

Genfest Manila 2018

Genfest Manila 2018

Cerca

Health Dialogue Culture

Vuole contribuire all'elaborazione di una antropologia medica che si ispira ai principi contenuti nella spiritualità dell'unità, che anima il Movimento dei Focolari e alle esperienze realizzate in vari Paesi in questo campo.