Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.


- La Carta della Professionalità Medica.

In tempi non molto lontani, la relazione medico-paziente era definita come “una storia di silenzio”, nella convinzione che “un buon paziente segue le direttive del medico senza fare obiezioni, senza porre domande” (3).
Da allora ad oggi stiamo assistendo ad un cambiamento radicale: dal modello paternalistico che improntava la relazione medico-paziente si sta andando verso una relazione paritaria (4).
Si viene affermando, in tal modo, un nuovo concetto di professionalità, che comprende, oltre alle conoscenze tecniche, la capacità di interagire correttamente con il paziente, tra medici e tra operatori sanitari in genere.
Come abbiamo visto nella prima sessione, di recente si è registrata una sempre maggiore attenzione alla domanda di professionalità nella formazione e nella pratica medica; così, negli ultimi anni, diverse istituzioni mediche internazionali hanno ritenuto opportuno stabilire dei criteri ufficiali di professionalità, che tengano conto del processo di maturazione della cultura medica, anche di fronte alle sfide ed alle esigenze della società moderna.

Nel suo preambolo la Carta della Professionalità Medica, emanata congiuntamente nel 2002 da organismi europei e nordamericani (5), dichiara che la professionalità, su cui si basa il contratto della Medicina con la società, richiede di porre l’interesse del paziente al di sopra di quello del medico. Sono affermati tre principi fondamentali della professionalità, Essi sono: a) il primato del benessere di quest’ultimo su qualunque pressione economica, sociale ed amministrativa; b) la sua autonomia decisionale, che dev’essere rispettata e favorita dal medico, anche mediante un’adeguata opera informativa; c) la giustizia sociale, che dev’essere promossa dai medici, affinché presieda sempre all’erogazione delle prestazioni sanitarie. Da questi principi derivano per i medici alcuni doveri, tra cui figurano: l’onestà nei confronti dei pazienti, sia nell’informarli al fine delle decisioni da prendere, sia nel riconoscere eventuali errori; la riservatezza; il rispetto per la vulnerabilità e per la dipendenza psicologica dei pazienti; il rispetto e la collaborazione reciproca tra medici; l’autodisciplina e l’accettazione che il proprio operato professionale venga valutato dall’interno e dall’esterno della categoria medica.

Il Working Party on Medical Professionalism del Royal College of Physicians britannico va ancora oltre.
La professionalità è definita come un insieme di valori, comportamenti e relazioni su cui si fonda la fiducia del pubblico nei medici e negli operatori sanitari in genere.
Il primo valore ad essere enunciato è che la Medicina va intesa come una vocazione, nella quale la conoscenza, l’abilità tecnica ed il giudizio clinico sono posti al servizio dell’uomo, per proteggerne e ristabilirne il benessere. Tale scopo è conseguito attraverso la collaborazione solidale tra paziente e medico, basata sul rispetto reciproco, sulla responsabilità individuale e sulla disponibilità a render conto del proprio operato in maniera appropriata. Nella loro pratica quotidiana, i medici – sostiene il documento – devono impegnarsi all’integrità personale, a sentire proprie le difficoltà del paziente (“compassion”), all’altruismo, al miglioramento continuo ed all’eccellenza delle loro prestazioni, alla collaborazione con tutti gli altri operatori sanitari. Sono questi valori a formare la base del “contratto morale” tra la professione medica e la società.”

Health Dialogue Culture

Vuole contribuire all'elaborazione di una antropologia medica che si ispira ai principi contenuti nella spiritualità dell'unità, che anima il Movimento dei Focolari e alle esperienze realizzate in vari Paesi in questo campo.


 

Facebook I Segue

Eventi 2020

Twitter | Segue

Documenti più scaricati