Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.

L'invito a leggere come un'opportunità per liberare la mente e rilassarsi. Pensieri inondano continuamente la nostra mente. Spesso arrivano autonomi e difficilmente vanno in vacanza.

A volte quando qualcuno ha una preoccupazione insistente sento dire “non ci pensare”, credo che sia impossibile non pensare perché la negazione non annienta i pensieri, sicuramente si può pensare diversamente o distrarsi concentrandosi su altro. Gestire quei pensieri fastidiosi che si ripropongono nel nostro dialogo interno può essere molto faticoso e richiedere energie psichiche. Per dialogo interno si intende quella voce intima con cui si pensa tra se e sé, dove viaggiano continuamente miliardi di idee. Questi derivano da convinzioni che ci siamo costruiti durante le nostre esperienze, che si consolidano in particolare nell’infanzia e nell’adolescenza e che continuano a vivere tutta la vita (tranne se non si fa qualcosa per cambiarli). Possono essere negativi o positivi dipende dal nostro rapporto con il mondo e con gli altri, da quanto abbiamo percepito il sostegno altrui durante i momenti di frustrazione e di dolore. I pensieri negativi ricorrenti possono raccontarci una sofferenza irrisolta che si ripropone nel presente o un momento depressivo che si vive anche dovuto a situazioni particolari come lutti, separazioni, perdite di lavoro.

Il modo con cui guardiamo le cose e quindi il modo con cui le pensiamo e le elaboriamo è un processo fondamentale per la nostra salute e per la nostra felicità. A volte quando la realtà è stressante si può viaggiare invece nel mondo del nostro immaginario, può diventare una fuga o un posto intimo dove fantasticare. Oppure il pensiero può trasformarsi attraverso nuove ‘convinzioni’ che come dei registi interni ci orientano nella realtà. Questo implica tempo e un lavoro personale dove ricercare nuovi occhiali con cui guardare le cose. I pensieri spesso viaggiano tra passato e futuro, mentre il miglior luogo dove vivere sereni è il presente. Centrarsi su quello che si vive nel momento presente lasciando uno spazio di progettualità sul futuro.
Il pensiero è una funzione cognitiva meravigliosa che va allenata e non ingolfata, è uno strumento che ci permettere di riflettere sulle cose e di creare il nuovo. Un supporto semplice da poter utilizzare anche in vacanza per stimolarsi e rilassarsi allo stesso tempo è sicuramente la lettura. Un buon libro ci può accompagnare in un momento in cui si cerca di riposare e la mente si affolla.
Buone vacanze e buona lettura a tutti!!!

DI ANGELA MAMMANA
FONTE: CITTÀ NUOVA

E' online il nuovo sito web HDC!

nuovo sito web HDC 

Health Dialogue Culture

Vuole contribuire all'elaborazione di una antropologia medica che si ispira ai principi contenuti nella spiritualità dell'unità, che anima il Movimento dei Focolari e alle esperienze realizzate in vari Paesi in questo campo.

Documenti più scaricati

United World Project

Contatto

Associazione MdC
Segreteria Internazinale

Via Frascati, 306
00040 Rocca di Papa (RM)
Italy

tel.: +39-06-94798261

icon contact

> scrivici

Login