Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.

Titolo IV

Organi dell’Associazione

Art. 12
Sono Organi dell’ASSOCIAZIONE:

  1. l’Assemblea dei Soci;
  2. Il Consiglio Direttivo;
  3. Il Presidente e il Vice Presidente

Art. 13
Hanno diritto ad intervenire in Assemblea, con diritto di voto, tutti i Soci. I Soci possono farsi rappresentare da altri Soci, mediante delega scritta. Ogni Socio non può rappresentarne più di cinque.

L’Assemblea è convocata dal Consiglio Direttivo dell’Associazione:

  1. almeno una volta l’anno, per le delibere sul bilancio e per deliberare le direttive programmatiche per l’anno successivo;
  2. ogni tre anni per il rinnovo delle cariche sociali;
  3. ogni qualvolta il Presidente dell’Associazione lo ritenga opportuno, oppure ne sia fatta richiesta da almeno 1/3 dei Soci o da almeno la metà dei componenti il Consiglio Direttivo.


L’Assemblea inoltre:

  1. elegge il Consiglio Direttivo e determina il numero dei componenti,
  2. approva gli indirizzi generali dell’attività dell’Associazione;
  3. delibera sulle modifiche allo Statuto Sociale;
  4. approva i regolamenti che disciplinano lo svolgimento dell’attività dell’Associazione;
  5. delibera lo scioglimento e la liquidazione dell’Associazione e la devoluzione del suo patrimonio.

L’Assemblea è presieduta dal Presidente dell’Associazione o, in mancanza, da un Socio scelto tra i presenti.
L’assemblea è validamente costituita e delibera in prima convocazione a maggioranza di voti e con la presenza di almeno la metà dei soci. In seconda convocazione la deliberazione è valida qualunque sia il numero degli intervenuti.
Per la modifica degli statuti dell’associazione viene richiesta la presenza di almeno tre quarti dei soci e  il voto favorevole della maggioranza dei presenti.
Per lo scioglimento dell’associazione viene richiesto il voto favorevole dei tre quarti dei soci iscritti a libro soci.

Art. 14
L’Assemblea viene convocata dal Consiglio direttivo in prima ed in seconda convocazione, a distanza almeno di 24 ore, con l’indicazione dell’ordine del giorno mediante avviso scritto o con altro mezzo anche elettronico almeno 8 giorni prima della data fissata.

Art. 15
Il Consiglio Direttivo è formato da almeno 3 membri secondo le decisioni dell’assemblea dei soci che ne determina il numero.
Qualora venga meno la maggioranza dei consiglieri, l’intero consiglio si intende decaduto. Nell’ipotesi di dimissioni o cessazione dalla carica per qualsiasi motivo di un Consigliere, il Consiglio alla prima riunione utile provvede alla sua sostituzione per cooptazione , chiedendone la convalida alla prima assemblea.
Il Consiglio Direttivo è investito di ogni più ampio potere per tutti gli atti di gestione, sia ordinaria che straordinaria dell’Associazione senza alcuna eccezione, ed ha tutte le facoltà per l’attuazione ed il raggiungimento degli scopi sociali; in particolare:

  • elegge nel suo seno, il Presidente e il Vice Presidente,
  • approva e presenta all’Assemblea dei soci il bilancio
  • delibera sulle  domande presentate per l’ammissione a socio;
  • esegue le direttive programmatiche  su indirizzo  dell’Assemblea;
  • delibera sui casi di decadenza ed esclusione da socio.
  • delibera sulla quota di ammissione dei nuovi soci e può stabilire una quota annua per tutti i soci.


Art. 16
Il Consiglio Direttivo si riunisce tutte le volte che il Presidente lo ritenga necessario mediante lettera o altra comunicazione anche elettronica spedita almeno 5 giorni prima.
Può riunirsi anche a seguito di autoconvocazione  su richiesta della maggioranza assoluta dei suoi componenti.
Per la validità delle deliberazioni occorre la presenza della maggioranza dei componenti il Consiglio ed il voto favorevole della maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente.
Il Consiglio è presieduto dal Presidente, in mancanza dal Vice Presidente, o, in assenza di entrambi, dal Consigliere più anziano.

Art. 17
Il Presidente e il Vice Presidente hanno disgiuntamente  la rappresentanza legale di fronte a terzi ed anche in giudizio. Essi  potranno  quindi rappresentare l’Associazione in tutti gli atti, contratti, giudizi, nonché in tutti i rapporti con enti, società, associazioni, istituti privati e pubblici.
Il Presidente cura l’esecuzione delle delibere assembleari e consiliari.

Art. 18
Il Consiglio Direttivo può dar vita ad un comitato tecnico – scientifico, composto da non meno di due membri, di nomina consigliare.
Il Comitato avrà il compito, qualora richiesto dal Consiglio direttivo, di fornire consulenza e pareri in ordine a tutte le iniziative adottate dal Consiglio stesso.
Potrà, anche in maniera autonoma, esprimere pareri e orientamenti sulle attività, progetti, iniziative dell’Associazione.
Il Consiglio sceglierà i membri del Comitato tra persone particolarmente impegnate nell’ambito della ricerca medica.

Art. 19
Tutte le cariche sono svolte a titolo gratuito, hanno la durata di tre anni e i componenti possono essere rieletti.

Health Dialogue Culture

Vuole contribuire all'elaborazione di una antropologia medica che si ispira ai principi contenuti nella spiritualità dell'unità, che anima il Movimento dei Focolari e alle esperienze realizzate in vari Paesi in questo campo.


 

Eventi 2020

Documenti più scaricati

United World Project

AMU

Genfest Manila 2018

Genfest Manila 2018

Cerca